Francesca Archibugi a Villa Nappi

Il 4, 5 e 6 ottobre la regista romana Francesca Archibugi sarà a Polverigi per la masterclass del progetto CineResidenze sulla Regia d’attore: lavorerà con 10 attori e 5 registi sul set costruito durante la masterclass di Daniele Ciprì.

Francesca Archibugi si diploma nel 1983 al Centro Sperimentale di Cinematografia, frequenta successivamente i corsi della scuola di Bassano di Ermanno Olmi e quelli di sceneggiatura di Furio Scarpelli. Debutta come sceneggiatrice ne La cintura (1989) di Giuliana Gamba e tratto da un lavoro teatrale di Alberto Moravia. Quasi contemporaneamente, esordisce nel lungometraggio con Mignon è partita (1988)  con cui vince cinque David di Donatello (tra i quali quello per la miglior regista esordiente e miglior sceneggiatura), due Nastri d’Argento (tra cui quello come miglior regista emergente) e il premio per la miglior opera prima al Festival di San Sebastian. A questo film seguirà, nel 1990, Verso sera con Marcello Mastroianni e Sandrine Bonnaire per il quale vince il David di Donatello per il miglior film,  Nel 1993 dirige Il grande cocomero, film che la consacra ancora ai David e ai Nastri d’Argento e l’onora del premio della giuria ecumenica al Festival di Cannes.

CineResidenze è un programma di Masterclass di alta formazione dedicate ai mestieri del cinema, promosso dalla Fondazione Marche Cinema Multimedia in partnership con Inteatro (che ospita le masterclass presso la propria sede) e le associaizoni I Bicchieri di Pandora e Officine Mattòli, Hacca Editore, in Comune di Polverigi, l’Associazione Nie Wiem, Fango&Assami e Agheiro, CGS Marche, Guasco srl e il media partner Marche Movie.

Per saperne di più

Maggiori informazioni sul progetto »
Il sito del progetto »Il 4, 5 e 6 ottobre la regista romana Francesca Archibugi sarà a Polverigi per la masterclass del progetto CineResidenze sulla Regia d’attore: lavorerà con 10 attori e 5 registi sul set costruito durante la masterclass di Daniele Ciprì.

Francesca Archibugi si diploma nel 1983 al Centro Sperimentale di Cinematografia, frequenta successivamente i corsi della scuola di Bassano di Ermanno Olmi e quelli di sceneggiatura di Furio Scarpelli. Debutta come sceneggiatrice ne La cintura (1989) di Giuliana Gamba e tratto da un lavoro teatrale di Alberto Moravia. Quasi contemporaneamente, esordisce nel lungometraggio con Mignon è partita (1988) con cui vince cinque David di Donatello (tra i quali quello per la miglior regista esordiente e miglior sceneggiatura), due Nastri d’Argento (tra cui quello come miglior regista emergente) e il premio per la miglior opera prima al Festival di San Sebastian. A questo film seguirà, nel 1990, Verso sera con Marcello Mastroianni e Sandrine Bonnaire per il quale vince il David di Donatello per il miglior film, Nel 1993 dirige Il grande cocomero, film che la consacra ancora ai David e ai Nastri d’Argento e l’onora del premio della giuria ecumenica al Festival di Cannes.

CineResidenze è un programma di Masterclass di alta formazione dedicate ai mestieri del cinema, promosso dalla Fondazione Marche Cinema Multimedia in partnership con Inteatro (che ospita le masterclass presso la propria sede) e le associaizoni I Bicchieri di Pandora e Officine Mattòli, Hacca Editore, in Comune di Polverigi, l’Associazione Nie Wiem, Fango&Assami e Agheiro, CGS Marche, Guasco srl e il media partner Marche Movie.

Per saperne di più

Maggiori informazioni sul progetto »
Il sito del progetto »

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.