IL TEATRO DELLA BIOSPHERA / La Pelle del Pianeta

Il primo capitolo di Biosphera affronta le tematiche legate alla biodiversità e al rischio che stiamo correndo per la sua rapida diminuzione, per la “dimenticanza”, l’omologazione del gusto, che comportano poi la perdita di culture e colture locali.

L’azione teatrale si sviluppa in 4 quadri:

La Donna terra
Mangiare
Sognare
Casa Biodiversità

Le tematiche affrontate sono molteplici e la complessità si dipana tra relazioni che coinvolgono ambienti, specie, uomo. Ma la domanda a cui cerchiamo di dare una risposta è: come fare a conservare l’agrobiodiversità? 
Una diversità biologica, risultato di milioni di anni di evoluzione dinamica determinata dalle mutazioni, dalla ricombinazione genica e dall’effetto delle pressioni selettive, è un’eredità che la natura ci ha lasciato e che non può essere ricreata in laboratorio: se distrutto questo “capitale antico”, al pari dei combustibili fossili o del terreno agrario, non potrà essere ricostituito e sarà perso per sempre.

L’argomento, complesso e multidisciplinare, è stato approfondito e affrontato con la collaborazione dei ricercatori del Dipartimento di Genetica DIBIAGA dell’Università Politecnica delle Marche.

Torna agli spettacoli dell’ambiente »Biosphere’s first chapter deals with topics related to biodiversity and the risks we are taking due to its rapid reduction, the “disregard” for it, and the uniformity of tastes that results in the loss of local cultures and cultivations.

The theatrical performance takes place in 4 “frames”:

The Woman Earth

Eating

Dreaming

The Biodiversity Home

The multiple topics and their intricacies unravel among the relationships that involve the environment, species and humans. The question, however, to the answer which we are trying to come up with is: How can we preserve agrobiodiversity?

Nature left us with a biological diversity, a heredity that was a result of millions of years of dynamical evolution determined by mutations, genetic recombinations and the effect of natural selection. It cannot be recreated in a laboratory: if it is destroyed these “ancient capitals,” such as fossil fuels or farming lands, cannot be rebuilt and will be forever lost. This in-depth, complex and multidisciplinary topic has been faced with the collaboration of researchers from the Department of Genetics DIBIAGA of Università Politecnica delle Marche.

Back to environment productions »

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.