Muta Imago-In Tahrir©StefanoAugeri_1 RID

MUTA IMAGO > FESTIVAL 2013

27 Giugno, ore 21.40 | Teatro della Luna

MUTA IMAGO (Roma)
In Tahrir. Studio sulle tracce di Gihan
[45’]  Inteatro Residenze

In Tahrir. Studio sulle tracce di Gihan parla di una giovane giornalista egiziana nel momento più importante della sua vita, quando in un giorno di primavera la Storia le chiede di fare una scelta: se e come rapportarsi agli eventi che stanno sconvolgendo il suo Paese.
Un racconto istintivo, frammentato e polifonico messo insieme da chi guarda “da Occidente” attraverso le tracce che la ragazza ha lasciato in rete – fotografie, video, suoni, tweet, mail. Con un suggestivo impianto visivo e sonoro, i Muta Imago portano in scena le prospettive, le storie, le speranze, le miserie e le manipolazioni di una primavera di libertà, senza alcuna pretesa di spiegare, commentare, ricostruire la Storia “come propriamente è stata”, ma piuttosto per comprendere meglio dove siamo e da dove guardiamo.

ideazione  Chiara Caimmi, Riccardo Fazi, Claudia Sorace -  regia Claudia Sorace – drammaturgia, suono Riccardo Fazi – direzione tecnica Maria Elena Fusacchia – elaborazione video Luca Brinchi, Maria Elena Fusacchia -  consulenza alla rumoristica Edmondo Gintili – con Chiara Caimmi, Riccardo Fazi -  organizzazione Manuela Macaluso -  produzione Muta Imago – coproduzione Romaeuropa Festival 2013, Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport – residenze artistiche Kollatino Underground – Roma, Teatro Quarticciolo – Roma, Teatro di Roma, Inteatro – Polverigi;  uno spettacolo nato all’interno del progetto Wake Up! del Teatro di Rom

Tracce filmiche:
“Valzer con Bashir”, di Ari Folman
“Quarto Potere”, di Orson Welles
“Fino all’ultimo respiro”- “Due o tre cose che so di lei”, di Jean Luc Godard

La compagnia Muta Imago nasce a Roma nel 2004, dall’incontro di Claudia Sorace (regista) e Riccardo Fazi (drammaturgo-sound designer). Il gruppo ha prodotto in questi anni spettacoli teatrali, performance e installazioni presentati all’interno dei più importanti festival nazionali e Internazionali.
Nel 2009 è stato insignito del Premio Speciale Ubu, del Premio della critica dell’Assocazione Nazionale Critici di Teatro e il premio DE.MO./Movin’UP. Nello stesso anno Claudia Sorace ha vinto il Premio Cavalierato Giovanile della Provincia di Roma e il Premio Internazionale Valeria Moriconi come “Futuro della scena” e, nel 2011, il premio alla regia per gli spettacoli (a + b)3 e Lev, presentati all’interno del Fadjr Festival di Tehran.


Torna al programma »
INFO&PREZZI »

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.
informativa estesa sui cookie
Ok