Quay Brothers

QUAY: I LORO FILM AL FESTIVAL

Una retrospettiva per far conoscere il lavoro dei gemelli Stephen e Timothy QuayMaestri del cinema di animazione di fama mondiale, sarà proposta al pubblico nei tre giorni di Villa Nappi Festival 2012.

Creatori di opere di culto, ermetiche ed enigmatiche ma allo stesso tempo abbaglianti per la loro bellezza, i Fratelli Quay hanno anche lavorato come scenografi per produzioni di teatro e opera e sono stati insigniti del Drama Desk Award nel 1998 per l’eccezionale scenografia di “The Chairs”.
I loro film, corto e medio metraggi, sono frutto di progetti autonomi ma anche di commissioni delle più importanti reti televisive britanniche (BBC, Channel 4), di network commerciali come MTV, di rockstar del calibro di Peter Gabriel.

Nelle loro storie animate non esiste una traccia narrativa univoca e definita, ma tutto è immerso in atmosfere surreali, sognanti, a metà strada tra la fiaba e l’incubo, pur conservando una lucidità, “un’alterità oggettivata”.
Un cinema visionario che affonda le radici soprattutto nell’est europeo (Jan Svankmajer, Starewicz, Borowczyk, la scuola russa e ceca), ma trae ispirazione anche da idee letterarie, frammenti di testi, partiture musicali (Kafka, Schulz, Janacek, Stravinskij, ecc.) come dalla tradizione del teatro di marionette europeo. Il risultato è un cinema originale e spiazzante, sperimentale e fuori dal tempo, dotato di uno straordinario impatto visivo.

Nei tre giorni del Festival, a Polverigi, il pubblico potrà ammirare alcuni dei loro lavori più interessanti: Giovedì 21 giugno sarà presentata al pubblico la serie “Stille Nacht”, brevi video musicali realizzati tra il 1988 e oggi.
Venerdì 22 giugno, a partire dalle 19 fino a tarda notte, sarà invece proiettato a ciclo continuo il loro film più noto “In Absentia”, capolavoro del 2000 ispirato all’epistolario di una donna affetta da schizofrenia.
Per finire, sabato 23 giugno, sarà proiettato in prima nazionale il loro ultimo lavoro ispirato all’opera di Franz Kafka, riconosciuto dai Fratelli Quay come una delle principali fonti d’ispirazione di sempre e il corto d’animazione “Maska”, del 2010, completamente realizzato in stop motion.

L’omaggio ai Quay nasce dalla collaborazione dei Gemelli con la compagnia un’ottima lettera per lo spettacolo De plaga cordis, che debutta al Festival in prima assoluta il 22 Giugno (produzione Inteatro nell’ambito del progetto Meridians/TrasAC).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.
informativa estesa sui cookie
Ok