lestanze_Moie

Le Stanze Segrete di S. a MOIE di Maiolati

16 > 20 DICEMBRE | repliche ore 17.00, 17.30, 18.00
MOIE DI MAIOLATI SPONTINI eFFeMMe23 Biblioteca La Fornace
Eleonora Diana e Daniele Catalli
Le stanze segrete di S. (racconto per immagini)

“Le stanze segrete di S.” è un’esperienza sensoriale che a partire da un racconto esistente, vuole portare lo spettatore – ospite della stanza – a creare il proprio percorso mentale, mentre le figure ed i personaggi si rivelano man a mano sotto i suoi occhi.
Gli Ospiti entrano in una sorta di libro illustrato e sono travolti da sensazioni, sentimenti e passaggi narrativi tramite luci, suoni, odori, immagini.
La prima regola delle Stanze è non dovete rivelare a nessuno cosa avete visto nelle Stanze.
La seconda regola delle Stanze è non dovete rivelare mai a nessuno cosa avete visto nelle Stanze.
La terza regola delle Stanze è dovete seguire sempre le istruzioni che vi verranno date.

Eleonora Diana dal 2005 si occupa di regia video, installazioni, scenografia. Lavora su progetti site specific, legati al luogo e alle persone che lo abitano e alle storie e leggende ad esso collegate.

Daniele Catalli, artista visivo e scenografo, si è formato nelle accademie di belle arti di Roma, Torino e Groningen. Sin dal 1999 le sue opere sono state esposte in mostre internazionali.
Daniele Catalli è anche l’autore dell’immagine di Inteatro Villa Nappi Festival 2013.

eFFeMMe23 Biblioteca La Fornace
via Fornace, 23 60030
Moie di Maiolati Spontini

Negli anni ’70 il Comune di Maiolati Spontini avvia l’attività del Centro di Educazione Permanente che diventa ufficialmente Biblioteca Comunale nel 1992, anno in cui viene inaugurata in una nuova sede e intitolata a Joyce Lussu. Nel 2004 inizia il recupero architettonico dell’ex fornace e l’avvio del progetto biblioteconomico. La Fornace di Moie di Maiolati Spontini è un edificio ottocentesco a forma ellittica che, inaugurato il 1° dicembre 2007, contiene vari luoghi di aggregazione : una biblioteca, un caffè letterario, l’informagiovani, la sala riunioni “Joyce Lussu”, il centro documentazione del gruppo solidarietà, la delegazione comunale, l’unione dei comuni della media vallesina.
Tutti vivono sotto lo stesso comune multiplo denominatore eFFeMMe23, acronimo di Fornace Moie dove il numero 23 rappresenta il numero civico ma anche il 1923, anno in cui la fornace, considerata una delle più importanti delle Marche, viene organizzata in maniera industriale e dotata del forno Hoffmann.

Torna al programma

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.
informativa estesa sui cookie
Ok