osmosis_titans_laskaridis_photo-by-kiki-papadopoulou_mg_3728-5

EURIPIDES LASKARIDIS & OSMOSIS PERFORMING ARTS CO-TITANS | INTEATRO 40

acquista il biglietto online »
biglietteria »
programma »

21 giugno 2018
Teatro della Luna, Polverigi

EURIPIDES LASKARIDIS & OSMOSIS PERFORMING ARTS CO – Titans (Atene)

Euripide Laskaridis (regista, performer) affronta i temi del ridicolo e della trasformazione. Ha studiato recitazione nella principale scuola di recitazione di Atene Karolos Koun e regia (MFA) nel Brooklyn College di New York con una borsa di studio della Fondazione Onassis. Recita dal 1995, lavorando con registi come Dimitris Papaioannou e Robert Wilson. Ha iniziato a dirigere i propri lavori nel 2000, sia in scena che in altri cortometraggi pluripremiati. Nel 2009, ha fondato la OSMOSIS Performing Arts Co e ha presentato opere in vari teatri greci. Il primo lavoro solista della compagnia, RELIC, è arrivato alla lista Aerowaves 2015 e l’anno è stato aperto a Barcellona. Da allora è apparso in venti festival internazionali nel Regno Unito, in Francia, Austria, Italia, Finlandia, Irlanda, Israele, Slovenia, Svizzera ed è ancora in tournée. Il nuovo lavoro di Euripide TITANS è una coproduzione internazionale tra Grecia, Francia, Canada, Olanda e Portogallo. È stato presentato per la prima volta nel 2017 e prima di apparire al Théâtre de la Ville – Les Abbesses a novembre-dicembre 2017 è stato presentato a: Festival delle Colline Torinesi, Grec Festival de Barcelona e Julidans Amsterdam. Nel 2018 sarà presentato in vari festival internazionali. Nel 2016 a Euripide è stata assegnata una delle borse inaugurali Pina Bausch per trascorrere alcuni mesi insieme al regista e coreografo Lemi Ponifasio in Nuova Zelanda, Cile e Europa. Ad agosto 2017 Euripides è stato inserito nell’elenco Hoffnungsträger (Promissing Talent) della rivista tedesca «tanz» ed è stato anche onorato di diventare artista associato della principale organizzazione di residenza del Portogallo, O Espaço Do Tempo – Associação Cultural.

TITANS
Eccentrica, iconoclasta ed esistenziale, questa favola mitologica mescola liberamente generi diversi ed apre le porte a un universo alternativo.
TITANS rivela un mondo alieno, con divinità che abitano un regno metafisico in un tempo precedente la ragione. In un vuoto indefinito, un essere cosmico di sesso imprecisato si dondola lentamente su un’altalena. Fronte ampia, una scatoletta nera in una mano, ha la pancia misteriosamente rigonfia. L’ispirazione per TITANS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.
informativa estesa sui cookie
Ok