Inteatro e la riduzione dell’impatto ambientale

Inteatro, oltre a svolgere attività di promozione, produzione e perfezionamento professionale nei diversi ambiti della creazione contemporanea, si dedica da alcuni anni alla sperimentazione dei nuovi linguaggi e formati artistici su tematiche ambientali (Inteatro CEA), proponendo laboratori, spettacoli ed eventi speciali.

Inoltre tutte le attività e gli eventi organizzati da Inteatro, in particolare il Festival Internazionale, sono realizzati seguendo pratiche di riduzione dell’impatto sull’ambiente:

Mobilità e trasporti: incentivazione di forme di trasporto alternativo per artisti e spettatori (auto in condivisione, bicicletta, servizio navetta); riduzione della necessità/bisogno di spostamento.
Alimentazione: preparazione dei pasti per gli artisti e il personale organizzativo realizzata esclusivamente con prodotti biologici provenienti da filiera corta.
Servizi: coinvolgimento della comunità e particolare attenzione alle realtà economiche locali.
Consumi e rifiuti: attività di sensibilizzazione per la riduzione dello spreco e attenzione al riciclo.
Energia: implemento dell’efficienza di fornitura, riduzione della domanda.

L’obiettivo è ridurre l'”impronta ecologica” dell’Ente e stimolare negli utenti (spettatori, artisti, operatori) comportamenti virtuosi e responsabili.

L’IMPRONTA ECOLOGICA: il nostro peso sulla Terra

L’impronta ecologica è un metodo semplice e divertente per misurare
quanta parte di Terra serve a ciascuno di noi per soddisfare
i propri bisogni
e smaltire i propri rifiuti. Elaborato a cavallo
tra gli anni Ottanta e Novanta dall’ecologo William Rees (British Columbia University del Canada) e dai suoi collaboratori, il metodo è stato sottoposto a continui affinamenti per migliorarne l’efficacia. Il suo obiettivo è di capovolgere
la visione tradizionale dell’ecologia
: invece di chiedersi “quante persone
può sopportare la Terra?” il metodo dell’impronta si chiede
“quanta terra ciascuna persona richiede per essere “supportata”?” Diventa cruciale pertanto non solo valutare il numero delle persone ma anche le tipologie di produzione, le tecnologie utilizzate e i modelli di consumo.

Guarda tutte le attività di Inteatro CEA »

Inteatro promotes, produces, hosts and carries out events, activities and professional courses in the field of contemporary performing arts. Since few years, Inteatro experiments with new art forms and languages dealing with the environment (Inteatro CEA Creativity _ Education _ Environment), offering workshops, shows and special events.

Moreover, all Inteatro’s activities and events, in particular the International Inteatro Festival, aim to reduce the environmental impact, choosing suitable actions for consumes reduction, recycling, respecting the environment:

Mobility and Transport: encouragement of alternative forms of transport for artists and spectators (car sharing, bicycle, shuttle service), reducing the need to move.
Food: preparing meals for the artists and staff ​​only with organic products from the neighboring territory.
Services: community involvement and attention to local economic realities.
Waste: awareness activities to reduce waste and attention to recycling.
Energy: reduction of energy demand; low tecnique show (as possible)

The goals are to reduce “the ecological footprint” of Inteatro and to stimulate the users (audience, artists, operators) to adopt a virtuous and responsible behavior.

Look all the Inteatro activities about Environment »

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.