ph-emanuele-meschini-9

RC CLAUDIA CALADARANO

Dal 6 al 20 dicembre Villa Nappi ospita in residenza la coreografa Claudia Caldarano per sviluppare il suo ultimo lavoro artistico Piano Solo Corpo Solo, recentemente presentato a Salerno alla NID Platform nella sezione Open Studios.

La residenza fa parte del progetto Residenze 2021 finanziato da MIC e Regione Marche.

Nell’immediatezza della relazione avviene l’incontro tra le intime ricerche di due solitudini: Piano Solo – brani composti e suonati dal vivo da Simone Graziano per pianoforte a coda preparato (da album Embracing the future), e Corpo Solo – composizione coreografica di Claudia Caldarano. Avvertiamo veramente la presenza di un’altra persona a condizione di sentirci soli – Solo così le nostre intime ricerche e complessità possono aprirsi all’altro nella scrittura. Piano solo Corpo solo è una performance/concerto, sulla carezza, sul tattile “gioco con qualcosa che si sottrae”: la carezza non sa che cosa cerca e ciò che è accarezzato non è toccato, è sfiorato. Lo spazio di azione è un prolungamento della coda del pianoforte, un mobile sonoro che allude ad un tavolo anatomico e che slancia come un tappeto elastico. L’improvvisazione è al centro del processo creativo affinché la scrittura conservi l’Eros (la tensione verso l’altro che non è mai posseduto), la vitalità e la potenza sottile del contatto, quello che ci fa da collante, che ci lega all’inconscio, quello che si sente nella pelle, quello che sancisce la distanza, che ci rende, per contrario, prossimi. Gli incontri d’improvvisazione sono chiamati Études. La composizione definitiva sarà un archivio di Études, un archivio di memorie reso vitale dall’immediatezza della relazione.

Coreografia e danza Claudia Caldarano
Composizione e esecuzione musicale Simone Graziano
Consulenza drammaturgica Alessandro Brucioni
produzione mo-wan teatro e Nòva
In collaborazione con Associazione Culturale 4’33″ direzione Matteo Gabutti
selezionato NID Platform OpenStudios 2021 

Claudia Caldarano si occupa di coreografia, performing arts, prosa e cura la sezione performance del Deep Festival.
Dal 2010 realizza sue creazioni tra le quali: Piano Solo Corpo Solo selezionato Nid Platform 2021 OpenStudios; Riflessioni – nel 2021 vince il premio della giuria CrashTest, è semifinalista a IN-BOX e riceve la menzione speciale InterplayStillDigital, e nel 2020 vince i sostegni di produzione TheWorkRoom _ PerChiCrea Fattoria Vittadini e NaoCrea Aiep; Sul Rovescio - vince Supernova Pergine Festival, FuoriFormato e Officine Caos 2019; Dialogotonie - è nominato miglior spettacolo del Festival Trasparenze 2013 e selezionato per la Vetrina GD’A XL 2012.
Si è Diplomata “Attrice” alla Paolo Grassi (2010), “Assistente Coreografa” con Marina e Micha Van Hoecke (2006), e in “Grafica Incisoria” al Bisonte (2017), ed ha frequentato la Biennale College Danza 2013 e 2015.Lavora come danzatrice, attrice, modella per l’arte e docente. Collabora con Virgilio Sieni dal 2014 come danzatrice anche solista e come assistente per “l’Accademia sull’arte del gesto” e nel 2016 firma insieme a Virgilio Sieni la coreografia Eden; e con Claudia Catarzi dal 2018 (Posare il tempo - produzione de La Manufacture – Centre Chorégraphique National Bordeaux); e con il Teatro dei Gordi dal 2010 (sostenuto dal Teatro Franco Parenti di Milano, vince il Premio nazionale della critica teatrale 2020, il Premio Hystrio-Iceberg 2019, il bando ‘funder 35’ ‘T.R.E. 2015).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.
informativa estesa sui cookie
Ok